Cose a caso + foto

Uhm. Uno due tre, prova?

E così eccomi qui, alle tre meno venti di notte, dopo aver dormito solo quattro ore, a scrivere scempiaggini senza capo né coda. Ho gli occhi che mi si chiudono da soli, non ce la faccio più, ho consumato le mie energie per cercare di rendere decente la testata e lo sfondo di ‘sto sventuratissimo blog, ottenendo come unico risultato quello che domani dovrò rifare tutto quanto. E controllare la grammatica di questo post visto che vado avanti per inerzia (e già dicendo che stavo per scrivere “a vanti” dimostra quanto io sia fusa al momento).

Dunque, alla fin fine non so nemmeno io cosa scriverò qui sopra; forse mi basta la consolazione di sapere che ho un posto pressoché sicuro – tanto non ci capiterà praticamente nessuno – in cui sfogare le mie manie di egocentrismo e parlare di me, di quello che ho fatto, di cosa ho visto, di cosa ho letto, di quanto ho dormito, di cosa ho mangiato e a che ora senza sentirmi minimamente in colpa. Oppure mi sentirò in colpa lo stesso e manderò tranquillamente a dormire i sensi di colpa. Tipo quelli che mi attanagliano perché adesso mi devo mettere a leggere uno schifosissimo libro che mi è stato appioppato contro la mia volontà. Lo sbolognerei molto volentieri a mia madre, ma mi ero ripromessa di far la brava e leggere quanto assegnatomi… Ma credo che non durerà. Perché questo “malloppo” di duecentosessantadue pagine è l’anacronismo fatto libro, e se c’ho messo una giornata a finire l’ultimo volume della Ragazza Drago della Troisi (di quattrocentoventi pagine o giù di lì, NdR) ci metterò una settimana per leggerne poco più della metà. Perché su, diciamocelo chiaramente, i libri che ti obbligano a leggere non li apprezzerai mai, non ti ci affezionerai mai. Potranno risultare “leggibili”, ma non ti ci metterai mai a piangere imprecando perché “dannazione è già finito e io ora cosa leggo”. Detto ciò, dopo questo primo sclero – il primo di una lunga, lunghissima serie -, metterò delle foto fatte al mare di recente (e per “di recente” intendo più o meno una settimana fa. Sì, ho l’alzheimer e non mi ricordo esattamente, tanto la data dovrebbe essere ancora tra i dati delle foto).

“la Rupe dei Re” in miniatura

Annunci

2 pensieri su “Cose a caso + foto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...