Aggiornamenti: serie tv, università et alia

On air: Edguy – Rocket Ride; Sonata Arctica – Unia

*flusso di coscienza mode: ON*

È l’una e mezza di notte e non riesco a dormire. Non che non abbia sonno, ma tutte le volte che chiudo gli occhi mi vedo davanti incubi, quindi direi che passo sul sonno. Poi, con il ventilatore acceso ho freddo ma se lo spengo ho caldo. Yay per me. *lamentela #1*
Da bravo genio ho oltretutto deciso di ascoltare l’unico pezzo degli Edguy che riesce a rimanermi in testa per mesi, durante i quali tiro scemi tutti quelli che mi stanno intorno perché non canticchio altro (sto parlando di The Asylum)… per fortuna sono in sessione estiva e a casa da sola quindi non ho interazioni con altre persone. Tirerò scema me stessa più di quanto non faccia già abitualmente. *lamentela #2*
A proposito di lamentele, io i bambini dei miei vicini non li sopporto più. Non li ho mai sopportati in verità, ma almeno quando andavano a scuola/asilo – non ho idea di quanti anni abbiano – se non avevo lezione in università la mattina me ne stavo tranquilla. Ora no. Rompono le balle dalla mattina alla sera, urlando strepitando correndo ridendo saltando sbatacchiando pezzi di metallo sulle ringhiere dei balconi *momento Barbalbero* e in pratica impedendomi di studiare decentemente. Sono una persona paziente (non è vero ma facciamo finta), ma tutti hanno un limite e io il mio l’ho superato da un pezzo. Prima o poi riuscirò a legarli a una sedia e appena saranno sul punto di addormentarsi urlerò loro nelle orecchie fino a farli esaurire. Se non fosse che mi denuncerebbero come minimo per sequestro di persona, oltretutto minore, e tortura. *lamentela #3 ma vale per dieci*
Che poi a questo proposito io non capisco proprio il bisogno della gente di figliare come se fossimo una specie in via di estinzione. Soprattutto considerando che metà della gente che figlia peggio dei conigli nemmeno si caga la sua adorata prole ma la lascia allo sbaraglio. E non parlo dell’educazione di base – cioè, sì, anche – ma proprio delle attenzioni “normali”. Non hanno la più pallida idea di cosa pensino o come si comportino i propri figli e magari non gliene frega nemmeno niente. Cosa cazzo fai figli a fare se poi non ci stai dietro? Probabilmente non lo capirò mai. Lasciando stare l’idea cretina del “non puoi essere una donna realizzata se non avrai figli” che è una cagata pazzesca, casomai direi più il contrario ma contenti voi contenti tutti, basta che i vostri figli non rompano le balle a me e al prossimo. Se volete svegliarvi nel cuore della notte per un paio d’anni perché piangono e strillano e siete contenti buon per voi; io li vedo come un ostacolo a una vita decente, serena, tranquilla e in quiete, magari con una carriera dignitosa. Ma va be’, la penso così da quando avevo otto anni e da allora mi dicono “Ma no, crescerai, cambierai idea e vorrai avere dei figli tuoi un giorno… Ne riparleremo quando avrai 18-20 anni!”, ora ne ho 22 e non ho ancora cambiato idea. Fate vobis.

Cambiamo argomento. Mi manca un solo esame per finire quest’anno e ho zero voglia di studiare. Guardo il programma e mi viene da piangere, le spiegazioni sono fatte a culo e l’idea di dover usare tre libri mi fa venir voglia di spararmi in un piede. Arrivata a questo punto mi accontento di un 18 pur di togliermelo dalle balle. Sta diventando peggio di Algebra, e quell’esame è stato la mia nemesi dall’inizio. Non pensavo sarebbe mai successo. Dall’altra parte non vedo l’ora di finire e trovarmi con due mesi e mezzo di vacanza, da dedicare all’ozio – in senso latino, ovviamente :p – e alle ripetizioni di fisica al mio ragazzo. In più all’inizio di agosto mi aspettano quattro giorni a Vienna, con tanto di volo con la compagnia di Niki Lauda (!!!). Sì, so che lui l’ha solo fondata, ma è una figata lo stesso. A inizio settembre io e Fraffo abbiamo già i biglietti per il Gran Premio di Monza, quest’anno abbiamo deciso di fare gli sboroni e ci siamo accaparrati la tribuna del traguardo. Non vedo letteralmente l’ora. Poi a fine settembre stiamo organizzando tre giorni a Firenze con degli amici dell’università, visto che ci hanno portato in gita a Losanna e ci siamo divertiti così tanto che abbiamo deciso di fare una vacanza tutti insieme. Non era una vera gita ma noi la chiamiamo così perché il nome ufficiale era troppo lungo. Però, come quasi ogni gita, non siamo andati per il dove ma per il semplice fatto di andare. Ovvero, a molta poca gente interessava davvero il centro di Fisica dei Plasmi, ma siamo andati in centoventi lo stesso. Che poi sia risultato intressantissimo e ci abbia messo in crisi ancora di più con la scelta dei corsi opzionali del terzo anno è un altro discorso. Mi sarei divertita di più se non mi fossi beccata un raffreddore assurdo per gli sbalzi di temperatura tra autobus-esterno-laboratorio-esterno-autobus, ma a quanto pare tutte le volte che vado in Svizzera mi ammalo. *lamentela #4*

Passiamo alle serie tv che ho un po’ di cose da dire. Avevo appena deciso di archiviare The Flash e bam!, mi mettono nel cast Tom Felton (Draco Malfoy, fyi). Dovrò disarchiviarla, mannaggiaaipescetti. Arrow è finita un po’ a caso, si capiva che non sapevano come farla finire, ma nel complesso mi sta piacendo molto più di The Flash. Inoltre non ho sbatti di iniziare Supergirl solo perché ci saranno crossover con The Flash. Già ho iniziato Legends of Tomorrow a casissimo e mi ha sorpreso un sacco, dubito che mi vada così tanto di culo. Non posso dire granché su Legends of Tomorrow per evitare spoilers, anche se vorrei veramente tanto. The Shannara Chronicles è finita da tipo una vita e grazie al cielo l’hanno rinnovata perché a suo tempo ero andata in fissa pesante. Non ho letto i libri e non so nemmeno se lo farò – ho troppa roba da leggere, non passa giorno senza che aggiunga un libro almeno alla lista – ma la serie mi è sembrata molto carina nonostante sia stata bocciata alla grande dal mio ragazzo e da un mio amico dell’università. Del resto per me è normale adorare film o serie che al resto del mondo hanno fatto uno schifo pazzesco. Hanno cancellato Agent Carter e un po’ mi dispiace perché era carina come serie ma la seconda stagione secondo me è stata totalmente a caso. Avessero fatto qualcosa di meno azzardato forse se la sarebbero cavata, ma so di molta gente a cui è piaciuta (quanto scritto due righe sopra si applica anche al contrario). In compenso non hanno osato cancellarmi Agents of S.H.I.E.L.D., fandom in cui sono riuscita a tirare anche una mia amica dell’università, che per colpa/merito mia/o si è recuperata tre stagioni in poco più di tre settimane. E sono stagioni da 22 episodi ciascuno. Mi sento un po’ in colpa, lei è sempre stata ligia al dovere e poi sono arrivata io a consigliarle serie tv. Gia che c’ero le ho consigliato anche Lucifer, con cui si è presa bene anche lei – e che hanno rinnovato – e Galavant, che non ha ancora visto e che hanno cancellato. Quando gente del calibro di Billy Boyd e Mark Hamill ti fanno video con cartelli “#MoreGalavant” non puoi permetterti di cancellarla. Ma loro l’hanno fatto lo stesso e ancora la cosa non mi è andata giù. Che poi io Galavant l’ho scoperta grazie a un mio amico dell’università (quello che ha bocciato Shannara) e indirettamente l’ho fatta conoscere a un’altra mia amica dell’università. Siamo iscritti a Fisica ma in verità guardiamo più serie tv che altro. Del resto, altrimenti come si fa a preparare gli esami?
Sono quasi in pari con Pretty Little Liars, che per un periodo avevo archiviato e poi ho deciso di rispolverare e ho fatto bene. A parte due puntate con dei serpenti – che non so come ho fatto a superare viva – mi sta piacendo, così su due piedi sembra la solita tiritera teen e un po’ lo è ma ci sono alcune cose che sono abbastanza malate. O almeno, lo sono per una serie del genere. Ancora non ho detto nulla su quella porcata immensa che hanno fatto di Shadowhunters. Prima mi sono rivista il film e niente, più lo guardo più mi sale lo sconforto per come hanno stravolto tutto. Mi viene quasi da piangere quando ci penso. E l’hanno rinnovata. Cioè, capite? Hanno rinnovato ‘sta cagata e hanno cancellato Galavant. È proprio vero che non c’è giustizia in questo mondo. Fraffo intanto mi ha fatto iniziare Doctor Who e devo vedere la quarta stagione. Non voglio finirla e dire addio a David Tennant. Non voglio. Mi dicono che dalla quinta stagione in poi la storyline faccia un salto di qualità assurdo, ma non voglio. Non mi piace Matt Smith. Non ha le sopracciglia e ha una faccia inquietante. Ci sono gli Whovians del mio gruppo di amici all’università che continuano a dirmi che vale la pena arrivarci e tutto quanto, ma David Tennant è scozzese. Vince già in partenza su tutto. Un po’ come la Scozia all’alba del Brexit. Ma è un argomento talmente lungo che meriterebbe un discorso tutto suo.
Io e Fra abbiamo iniziato un’altra serie, The Paradise, tratta da un romanzo di Emile Zola e per le prime tre puntate sembra carina. Io sarei andata avanti a spron battuto ma Fra non ha mai voglia di vederla e va be’. Intanto sto aspettando che voglia iniziare Vicious, Poldark e Outlander, mentre quando avrò finito questa sessione di esami mi farò la maratona di Reign, che in verità sta diventando sempre più cagata. La prima stagione ci stava, la seconda era a casissimo. Vedremo con la terza cosa combinano. Temo sia quella in cui Francis muore – regà, è storia questa. – e mi dispiacerebbe un sacco perché tra i due è Mary quella che si sta comportando più da cretina.
È finita la sesta stagione di Game of Thrones. Dire che è stata un fanservice è farle un complimento, ma tutto sommato mi è piaciuta tantissimo. Diciamo che mi è piaciuta proprio perché è stata un fanservice. Lo svantaggio è che così è diventata prevedibile. Cercherò di evitare gli spoilers anche se ormai il mercoledì è passato da una settimana. Mi è piaciuta l’evoluzione di Sansa in questa stagione, è chiaramente diversa da quella di Martin ma anche se i due personaggi non coincidono perfettamente si intravede almeno una somiglianza. Quella dei libri è nettamente migliore, ma anche quella della serie è degna di rispetto. Arya da una parte è un po’ una scema e dall’altra la solita badass, un po’ come Daenerys. Tyrion resta il migliore su tutta la linea e Tommen il solito babbeo. La cosa migliore della sesta stagione è che Dorne è comparsa in due puntate, la prima e l’ultima. Nella prima hanno fatto un casino che la metà bastava, nell’ultima sembrano indirizzare tutto il baraccone nella direzione voluta da Martin. Questo spoiler lo faccio perché è troppo bello. Nell’ultima puntata trova conferma la teoria R+L=J. Si vede in una visione cosa succede nella Torre di Gioia e quindi sappiamo la vera identità dei genitori di Jon Snow – va be’ volevo essere vaga ma ho fatto trenta e facciamo trentuno -: LYANNA STARK E RHAEGAR TARGARYEN. Molti lo avevano immaginato da un secolo e altri lo trovano assurdo – e perché mai? – ma io lo adoro. Questo lo rende l’erede legittimo del Trono di Spade, il Principe che fu promesso, “sua è la canzone del ghiaccio e del fuoco” e tutto il resto. Volevo un flashback in cui si vedesse anche Rhaegar – che è tipo Learco nelle Guerre del Mondo Emerso di Licia Troisi: tutte abbiamo avuto una cotta per lui. – e avrei scelto un’altra attrice per interpretare Lyanna, ma va bene così in fin della fiera. E mi sarebbe piaciuto se avessero deciso di includere anche il Giovane Griff nella serie – non farò spoiler sulla sua vera identità anche se i libri sono usciti un sacco di tempo fa – ma anche qui, va bene così. La settima stagione sarà interessante anche se ho paura del finale. Poi, questo non è uno spoiler ma una semplice considerazione. Molte persone – ragazze/donne – adorano Ramsay Bolton. Io ancora non ho capito se intendono il personaggio o l’attore perché in entrambi i casi per me è un no categorico. Il personaggio è un pazzo sclerato che si merita una morte orrenda, l’attore è bravo e sa far bene la sua parte – e in questo l’ammirazione la comprendo eccome, un po’ come con Jack Gleeson/Joffrey: attore fantastico perché tutti lo odiano ma lui è una persona simpaticissima e molto amico di Sophie Turner/Sansa – ma non lo considererei mai né bello né affascinante. Quindi boh, sono sempre qui a domandarmi se sono io o è il resto del mondo ad avere gusti di merda, sempre per il solito discorso per cui se a me piace una cosa al resto del mondo fa schifo e viceversa. Poi adesso è partita la guerra delle ship tra la Tormund/Brienne e la Jaime/Brienne. Io sono per quest’ultima. Tormund e Brienne sono troppo uguali, non ce li vedo come coppia. Potrebbero essere ottimi amici e/o alleati, specie sul campo di battaglia, ma secondo me Brienne sarebbe perfetta con Jaime: sono diversi quanto basta e c’è comunque rispetto reciproco. Non dimentichiamoci che Jaime torna indietro e salta nel recinto dove l’avevano lasciata a combattere a mani nude contro un orso per salvarla. E non aveva più la mano destra, ovvero era sostanzialmente inutile. A proposito di orsi, la Regazzina Orsa (Lyanna Mormont) ha riscosso un successone. Sarà comparsa dieci minuti in totale ma tutti già la vogliono sul Trono di Spade. Ha dieci anni e sta facendo rigare dritto metà delle casate del Nord, gli altri in confronto sono degli smidollati. Su internet stanno impazzando meme come se piovesse, e per questo la rete è un posto meraviglioso. Un esempio per chiudere in bellezza:

x4px0au

“Se avesse avuto tre draghi lo show sarebbe finito due stagioni fa”

Salva

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...