Aggiornamenti random pt ?/∞

On air: Seventh Wonder – The Great Escape

pre-pranzo

… Quindi tecnicamente questa è la parte 0? Va be’.

Tra mezz’ora devo andare a farmi da mangiare e non ho sbatti, ma cercherò di fare la persona adulta e responsabile ed eviterò di pranzare con tè e biscotti. Spero che la mia coinquilina abbia fame così cucino anche per lei e il senso di responsabilità mi costringerà ad alzare il culo, ma ne dubito. Va be’, eviterò di speculare sulla vita altrui, che non è mai una bella cosa. E poi qui basta la mia vita, lol.

Morale della favola, questo è l’ennesimo post di aggiornamento scritto in fretta e furia fermandomi ogni tre secondi a canticchiare il pezzo che sto ascoltando o semplicemente ad ammirare la voce di Karevik. Non si capisce che è una delle mie voice-crush, no no. Prima o poi comunque riuscirò a scrivere qualcosa sulla vacanza a Firenze, possibilmente prima della fine dell’anno. Aiuto. #lavitafaschifo

Partiamo dalle cose facili: sono ricominciate praticamente tutte le serie tv che seguo e mi sento in colpa a guardarle e mi sento in colpa a non guardarle. In teoria dovrei studiare un sacco, in pratica non lo sto facendo per niente. In compenso sono in pari con quasi tutto, mi manca una puntata di Arrow e poi devo solo aspettare che finisca Victoria per iniziarla. Tra due settimane circa esce su Netflix The Crown, su Elisabetta II, con Matt Smith. E ho iniziato Broadchurch, con Tennant. Capaldi me lo ritrovo davanti tutti i giorni con Meccanica Quantistica – il professore è UGUALE. Se non si fosse capito, sono in pari con Doctor Who e sto aspettando con ansia Natale (perché esce lo speciale, mica per i regali). Le prime stagioni erano un po’ meh ma ormai sono entrata nel fandom alla grande e ormai la gente con un cuore solo è noiosa. Intanto, parlando anche di università, mi sta salendo uno sconforto atroce per quest’anno. Un po’ per la tesi che piuttosto che fare mi taglierei volentieri le vene, un po’ perché mi sento stupida – o sono circondata da persone decisamente geniali, e nessuna delle due alternative è rincuorante. Siamo a metà ottobre e sono sull’orlo di una crisi di nervi, complice anche il fattore alloggio. Non mi ricordo se ne ho già parlato, nel dubbio mi ripeto. Ho trovato una camera a Milano per tutta una serie fortunatissima di coincidenze, la zona è molto molto bella, la casa di per sé anche ma ci sono un paio di dettagli che non mi convincono del tutto e che nel complesso non mi fanno stare serena. Dormo male, tutte le volte che penso di dover tornare a “casa” mi sale l’ansia e se vado avanti così il parziale di Quantistica lo passo tra due anni perché non riesco a studiare, non riesco a concentrarmi, passo metà delle mie serate a fare come Harry Potter nel secondo film, a rintanarmi in camera mia facendo finta di non esistere, e l’altra metà dal mio ragazzo spendendo un patrimonio in treno Monza-Milano. Metà di settimana scorsa l’ho passata a rifugiarmi da mio padre perché c’erano i genitori della mia coinquilina in casa (sarebbe casa loro, per carità, però avere tre persone con il fiato sul collo è abbastanza stressante). Questo week end stilo una lista di pro e contro e valuto cosa fare. La verità è che voglio solo andarmene fuori dalle balle, quindi il best-case-scenario sarebbe una laurea (anche triennale, ma se continuo così la vedo con il binocolo), un lavoro e una casa per conto mio. No, non è vero, il best-case-scenario sarebbe che muore il ricco zio d’America di cui non ho mai saputo nulla e mi lascia in eredità tutto il suo patrimonio, con cui mi trasferisco da qualche parte all’estero e vivo la mia vita campando sui suoi soldi senza alzare il culo nemmeno per fare la spesa. Ma siamo realistici e diciamo che mi accontento di un lavoro decente. Onestamente non ho nemmeno la forza psicologica di pensare al worst-case-scenario. La cosa divertente è che il corso di laurea in Fisica si sta trasformando lentamente in 1000 modi per morire: al primo anno, Fisica I ci ha insegnato come uccidere le persone e come nascondere i cadaveri; al secondo anno, Fisica II ci ha insegnato come vincere le guerre facendo fuori gli eserciti nemici in un colpo solo; al terzo anno, Biofotonica ci ha insegnato a suicidarci in modo indolore. Che bella facoltà!

post-cena

Sto aspettando che finisca di copiare un paio di film su una chiavetta per la mia coinquilina. Sono ancora molto combattuta sul da farsi. Ne ho parlato oggi con alcuni amici all’università – tra cui una delle due persone a leggere questo blog – e concordano che da una parte è un po’ una situazione di merda. In verità stasera c’era un amico della mia coinquilina e ha cucinato lui per tutti e tre e non è stato male. Cioè, a parte le porzioni per gente che mangia quanto un canarino. Lascerò passare ottobre e vedo come va. Da una parte voglio fare la persona matura e responsabile, dall’altra voglio fare la bambina viziata, e il problema è che odierei me stessa e la mia vita in entrambi i casi.
A proposito di persona adulta, matura e responsabile, sono stata al centro di un episodio che ha richiesto tutto il mio autocontrollo, di cui però non dirò nemmeno una parola per non dare soddisfazioni a chi se le aspetta. Anche se il mio primo istinto sarebbe ed è quello di andare a cercare la persona in questione e saccagnarla di legnate. L’allitterazione del gruppo /gn/ è qualcosa di bellissimo.

Passando ad argomenti più lieti, a parte le serie tv che so benissimo saranno la mia fine, dal punto di vista musica sto continuando ad alternare due album in attesa del nuovo lavoro degli Amaranthe. Che in verità uscito il primo singolo non vedevo l’ora che uscisse, dopo che sono usciti gli altri due non sono più così impaziente. Devo ancora ascoltare il nuovo album degli Epica, un po’ per mancanza effettiva di tempo e un po’ perché i singoli non mi hanno detto assolutamente nulla e avendolo ascoltato un po’ alla buona in macchina con Fra non mi ha convinto per niente. Idee poche, quelle carine ancora meno e sfruttate in maniera pessima. Ma aspetto di avere più calma per dare davvero un’opinione, che scriverò nel solito post con le uscite del 2016. Potrete aspettarvelo circa tra sei mesi se non di più. In compenso, Ayreon/Arjen Lucassen sta scrivendo un nuovo album. O meglio, credo l’abbia già scritto perché sta annunciando tutti gli ospiti, tra cui… Tommy Giles/Rogers dei Between The Buried And Me! Non vedo l’ora di sentirlo, Lucassen è veramente un genio e ho adorato The Theory of Everything, complice anche la presenza di Karevik – sempre lì finiamo. – e il tema scelto.

Dovrei andare a dormire a un orario decente perché domani mattina ho una visita al polso. Mi hanno già detto che ho la tendinite, e improvvisamente mi sento meno stupida ad essere andata a farmi controllare visto che mi fa male da quest’estate. In verità ora mi sento stupida a non esserci andata prima. Per il momento sto andando avanti a cerotti antidolorifici che servono un po’ a un tubo, senza contare il fatto che per qualche strano motivo mi fanno un male assurdo le caviglie e dovrò farmi controllare pure quelle. Ah, che gioia essere una discarica a ventidue anni! Aggiungiamo pure poi un raffreddore che va avanti da tipo due settimane, ma quello almeno è per colpa del tempo di merda che un giorno ci sono dieci gradi e quello dopo venti.

Credo che prima o poi mi metterò a scrivere seriamente, perché potrebbe essere una buona valvola di sfogo. Chiaramente non pubblicherò niente perché mi conosco e detesto tutti i pareri: quelli positivi mi suonano falsi e quelli negativi, va be’, in genere non fanno piacere a nessuno. Sempre perché mi conosco, so benissimo che mi metterò a scrivere in piena sessione d’esami, o peggio quando dovrò scrivere la tesi. Quando dovrò scrivere la tesi di magistrale probabilmente mi verrà fuori qualcosa tipo Il Signore degli Anelli, ma zero totale di quello su cui invece dovrei concentrarmi. Perché il mio cervello fa così schifo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...